Lancette In Avanti

Lancette In Avanti />

23/03/2018

salute e benessere

La primavera è alle porte e con essa scatterà il cambio dell’ora legale che avverrà la notte tra sabato 24 e domenica 25 marzo; le lancette saranno spostate un’ora in avanti e si dormirà meno.


Potremo finalmente godere di giornate più lunghe ma che conseguenze avremo con il cambio dell’ora legale?
Esistono numerosi studi scientifici che mettono in guardia dall’impatto negativo che il passaggio all’ora legale ha sul nostro stato psico-fisico.


Innanzitutto sul sonno. Dormire un po’ di più la domenica mattina successiva al cambio dell’ora legale e riposare il pomeriggio stesso per mitigarne gli effetti.
Le problematiche legate al sonno non sono limitate a quel giorno soltanto.


Nel periodo di transizione si può avere difficoltà ad addormentarsi e il sonno può essere disturbato. Per questa ragione potremmo utilizzare un integratore a base di melatonina  che regoli il ciclo veglia-sonno.


Ovviamente tutto questo è soggettivo; alcuni impiegano fino a tre settimane per abituarsi, per altri basta un giorno.
Meno sonno (o sonno disturbato) significa anche perdita di concentrazione e di produttività; perché non provare con un multivitaminico che contenga fosforo e magnesio per la concentrazione?

Potrebbe essere un’ottima soluzione.
Quale parola possiamo associare a primavera? Naturalmente allergia! Sempre più persone, ogni anno, soffrono di starnuti continui, occhi rossi, prurito sotto il palato e tanto altro.

Preveniamo tutto questo adottando rimedi che tengano a bada le reazioni più acute.  Si può scegliere tra spray antiallergici, colliri antistaminici e medicinali omeopatici.

Per conoscere tutti i prodotti utili in primavera, clicca qui.
Ad ogni esigenza una soluzione; raccontaci la tua esperienza.


Dott.ssa Grazia De Vincenzo